Impegno sociale - NonsoloBiodanzaFestival

Vai ai contenuti

Menu principale:

Impegno Sociale

UN SOSTEGNO TANGIBILE

NonsoloBiodanzaFestival nelle precedenti edizioni del Festival ha devoluto una parte di quota sociale a Fondazione Sofia, per un totale di 3.490€.

GRAZIE A TUTTI I I SOCI, AGLI OPERATORI E GLI AMICI DEL FESTIVAL CHE HANNO CONTRIBUITO AL RAGGIUNGIMENTO DI QUESTO TRAGUARDO.






Dopo 10 anni di lavoro a Caracas Padre Agustin ha sviluppato le attività di: 6 scuole, 2 case famiglia e 2 ambulatori medici.
Ora è a Roma, Responsabile per le Missioni Salvatoriane nel Mondo.
A gennaio andrà a Caracas a trovare i “suoi” bambini.


NONSOLOBIODANZAFESTIVAL DEVOLVE PER LA SESTA EDIZIONE CONSECUTIVA UNA PARTE DI QUOTA SOCIALE PER IL SOSTEGNO A DISTANZA DI 3 GIOVANI DONNE:

PATRICIA E URSULE IN CONGO E JANELLE A MANILA

Le passate edizioni del NonsoloBiodanzaFestival hanno voluto contribuire a fare qualcosa di concreto per il mondo che ci circonda.


Il tema scelto è “Uguaglianza di genere e responsabilizzazione delle donne” corrispondente all’ 3° OBIETTIVO DI SVILUPPO DEL MILLENNIO delle Nazioni Unite
A milioni di bambine e donne nel mondo, vengono negati i diritti di base come quello dell’istruzione, con grave danno per tutta la nostra società.



Se istruisci un bambino avrai un uomo istruito. Se istruisci una bambina avrai una donna, una famiglia e una società istruita.
(Rita Levi Montalcini)

Il Festival ha quindi deciso di sostenere Fondazione SOFIA – Salvatorian Office for International Aid
– una Onlus che ci ha segnalato 3 giovani donne che meritano di portare avanti il loro percorso scolastico e che senza il nostro aiuto non potrebbero farcela!

Sono: Patricia
(a sinistra), Rep. Dem Congo, 17 anni – Ursule (a destra), Rep Dem Congo, 21 anni e Janelle ( in basso), Filippine, 22 anni
Vivono tutte in contesti molto difficili. Patricia e Ursule sono originarie della poverissima regione mineraria del Kapanga a sud est del Congo. Janelle vive nelle immense e insalubri baraccopoli alla periferia di Manila nelle Filippine.





PATRICIA (CONGO)
Patricia ha ripreso a studiare con grande profitto. Sta concludendo il suo anno scolastico. Siamo andati a trovarla in Congo nel mesi di giugno 2014 e ha ringraziato il Festival per il sostegno. E’ ormai una giovane donna con tante speranze per il futuro.

URSULA (CONGO)

Con alle spalle una vita di terribili sofferenze (accusata di stregoneria e perseguitata dalla sua stessa famiglia) ha ripreso il suo percorso di studio frequentando una scuola per infermiere.  Il grande problema ora è la distanza tra la sua casa e la scuola.

JANELLE
E’ l’ultima arrivata tra le giovani donne del Festival. Vive nelle baraccopoli di Manila e ha una bimba di 2 anni. Ci è stata segnalata per la sua determinazione. Obbligata a lavorare per comprare le medicine al padre, ha dovuto abbandonare la scuola. E’ riuscita comunque, grazie all’aiuto dei progetti di SOFIA, a recuperare il percorso scolastico e ora vuole andare all’università. E’ in attesa dei risultati dei test. Ecco alcune frasi estratte dalla lettera che ha inviato al Festival per ringraziare del sostegno.
“..quando ho saputo di aver trovato dei sostenitori non ci potevo credere….ero così felice … voglio andare all’Università non solo per me stessa ma per il futuro di mia figlia…prometto che non vi deluderò, che sarete fieri di me. Non sprecherò né tempo né denaro. Grazie ancora, vi auguro buona salute e tante benedizioni sperando che tante altre persone come me possano continuare a sognare per un futuro migliore. Grazie. “


Per saperne di più vai su www.fondazionesofia.org







IL VIDEO MESSAGGIO DI PATRICIA AGLI AMICI DEL
NONSOLOBIODANZAFESTIVAL

Torna ai contenuti | Torna al menu